Lasagne Erbette e Salsiccia: Una Fusione di Sapori Autentici

Scoprite come portare in tavola un piatto ricco di gusto e tradizione con questa deliziosa ricetta di lasagne erbette e salsiccia. Un classico della cucina italiana rivisitato, che unisce la dolcezza delle erbette fresche alla sapidità della salsiccia, per un risultato che sorprenderà i vostri palati. Ideale per un pranzo in famiglia o una cena speciale, questa ricetta si prepara in 90 minuti e serve 6 persone. Oltre a offrire un’esplosione di sapori, fornisce un buon equilibrio di nutrienti, con un occhio di riguardo ai valori energetici per chi segue un’alimentazione controllata.

Ingredienti:

  • 12 fogli di lasagne precotte
  • 500g di erbette (spinaci o bietole)
  • 400g di salsiccia di maiale
  • 250g di ricotta
  • 100g di parmigiano reggiano grattugiato
  • 500ml di besciamella
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione:

  1. Iniziate pulendo le erbette, lavatele e lessatele in acqua salata per 5 minuti. Scolatele, strizzatele bene e tritatele grossolanamente.
  2. In una padella, soffriggete la salsiccia sbriciolata in un filo d’olio fino a doratura. Unite le erbette tritate e cuocete per altri 5 minuti. Regolate di sale e pepe.
  3. In una ciotola, mescolate la ricotta con metà del parmigiano e aggiungete il composto di salsiccia ed erbette. Amalgamate bene.
  4. Prendete una pirofila e iniziate a comporre le lasagne: uno strato di besciamella, una di fogli di lasagne, e una generosa distribuzione del composto di salsiccia ed erbette. Ripetete fino ad esaurimento degli ingredienti, terminando con besciamella e una spolverata del parmigiano rimasto.
  5. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 40 minuti, fino a che la superficie sia dorata e croccante.

Valori Nutrizionali (per porzione):

  • Calorie: 580 kcal
  • Proteine: 25 g
  • Grassi: 35 g
  • Carboidrati: 45 g
  • Fibre: 3 g

Consigli per il Vino:

Per accompagnare le lasagne erbette e salsiccia, scegliete un vino rosso strutturato ma equilibrato, come un Barbera d’Asti o un Chianti Classico. La loro acidità e le note fruttate si addicono perfettamente la ricchezza e la sapidità del piatto.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1 Recensione)