Ricetta pittule pugliesi

Le pittule frittelle pugliesi, perfette da gustare come antipasto, merenda o anche come contorno. Queste frittelle morbide e profumate sono tradizionalmente preparate con una base di impasto di patate e farina, arricchito con erbe aromatiche come prezzemolo e cipolla. Le pittule sono irresistibili quando sono appena fritte, croccanti all’esterno e morbide all’interno. Preparare le pittule è un modo per apprezzare la cucina tradizionale pugliese e deliziarsi con un’esplosione di sapori autentici.

Note

Difficoltà: Media
Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 15-20 minuti
Tempo totale: Circa 50 minuti

Ingredienti

  • 500 g di patate
  • 250 g di farina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cipolla piccola, tritata finemente
  • 2 cucchiai di prezzemolo fresco, tritato
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio di semi di girasole per friggere

Istruzioni

  1. Sbuccia le patate, tagliale a pezzi e lessale in acqua leggermente salata finché non diventano morbide. Scolale e schiacciale con uno schiacciapatate o una forchetta.
  2. In una ciotola grande, unisci le patate schiacciate, la farina, il lievito per dolci, la cipolla tritata, il prezzemolo fresco, il sale e il pepe. Mescola bene fino a ottenere un impasto omogeneo. Se necessario, aggiungi un po’ di farina in più se l’impasto risulta troppo appiccicoso.
  3. Copri la ciotola con un canovaccio pulito e lascia riposare l’impasto per circa 20-30 minuti, in modo che gli ingredienti si amalgamino e l’impasto si addensi leggermente.
  4. Scalda abbondante olio di semi di girasole in una padella capiente per friggere le pittule.
  5. Con l’aiuto di due cucchiai, preleva un po’ di impasto e forma delle piccole palline o dischetti.
  6. Friggi le pittule in olio caldo fino a quando diventano dorate e croccanti. Puoi friggerle in piccoli lotti per garantire una cottura uniforme.
  7. Una volta pronte, trasferisci le pittule su un piatto foderato con carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio.
  8. Ripeti il processo fino a esaurimento dell’impasto.

Le pittule sono migliori quando sono appena fritte, quindi gustale calde e croccanti. Puoi servirle come antipasto, accompagnandole con salse come maionese, ketchup o una salsa di pomodoro fresca.

Le pittule sono una delizia pugliese da gustare in qualsiasi momento dell’anno. Sono perfette anche come piatto principale accompagnate da una fresca insalata o come spuntino sfizioso da condividere con amici e familiari.

Puoi anche personalizzare le pittule aggiungendo ingredienti extra come formaggio grattugiato, pancetta croccante o olive tritate all’impasto per dare un tocco di sapore in più.

Le pittule sono un’esperienza culinaria autentica e gustosa, che cattura l’anima della cucina pugliese. Preparale per una festa o semplicemente per goderti un piatto tradizionale e apprezzare il sapore di questa specialità pugliese. Buon appetito!

Valori Nutrizionali (per porzione)

  • Calorie: 300 kcal
  • Carboidrati: 40g
  • Proteine: 6g
  • Grassi: 12g
  • Fibre: 2g
  • Zuccheri: 2g

Consigli per il vino

Per esaltare il sapore delle Pittule, frittelle tradizionali pugliesi, si consiglia un vino bianco frizzante e fresco come il Verdeca o un Fiano Pugliese. Questi vini presentano note agrumate e minerale, offrendo una piacevole contrasto con la morbidezza e il gusto ricco delle Pittule. Se si preferisce un abbinamento con un vino rosso, optare per un Primitivo giovane, dalle note fruttate e leggermente speziate.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (2 Recensioni)