Spigola alla Vernaccia piatto tipico sardo

La spigola è uno dei pesci più apprezzati nel Mediterraneo, noto per la sua carne bianca e delicata. Quando abbinato alla Vernaccia, uno dei vini bianchi più distintivi della Sardegna, la spigola raggiunge un nuovo livello di raffinatezza. La Vernaccia le conferisce una nota aromatica e leggermente amarognola, esaltando il sapore fresco del pesce e creando un equilibrio perfetto tra sapori marini e sfumature vinosi. Questa combinazione si rivela essere un’esperienza gastronomica da non perdere, che evoca le spiagge dorate e le acque cristalline della Sardegna.

  • Difficoltà: Media
  • Tempo di preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 40 minuti
  • Dosi per: 4 persone

Ingredienti

  • 1 Spigola di circa 1kg (oppure 4 spigole piccole)
  • 1 bottiglia di Vernaccia
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Pulisci la spigola, rimuovendo le interiora, le scaglie e le pinne. Lava sotto acqua corrente e asciuga con carta da cucina.
  2. In una padella capiente, soffriggi l’aglio con un po’ d’olio. Aggiungi la spigola, il rosmarino e l’alloro. Fai rosolare il pesce da entrambi i lati.
  3. Salta il pesce con il vino Vernaccia, quindi fai evaporare l’alcool a fuoco alto.
  4. Riduci la fiamma, copri la padella e lascia cuocere per circa 20-30 minuti, girando il pesce di tanto in tanto.
  5. Una volta che il pesce è cotto, rimuovi l’aglio, il rosmarino e l’alloro. Aggiusta di sale e pepe.
  6. Servi la spigola calda, irrorandola con il suo sughetto di cottura.

Questa ricetta è un modo perfetto per esaltare il sapore delicato della spigola, con il vino Vernaccia che aggiunge un tocco di acidità e complessità. Buon appetito!

Valori Nutrizionali (per porzione)

  • Calorie: 280
  • Proteine: 32g
  • Grassi: 8g
  • Carboidrati: 5g

Consigli per l’abbinamento

La spigola alla Vernaccia, con la sua raffinata delicatezza, richiede un vino che possa rispettare e valorizzare il suo sapore. La scelta ovvia sarebbe un bicchiere di Vernaccia di Oristano, dal profumo intenso e dal sapore secco e leggermente amarognolo, che non solo si fonde perfettamente con la preparazione del piatto, ma ne esalta anche ogni sfumatura. Se si cerca un’alternativa, un Vermentino di Gallura o un bianco della Costa Toscana potrebbero essere altrettanto armoniosi.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1 Recensione)