Friselle piccole ciambelle di pane raffermo

Le Friselle, conosciute anche come Frise o Freselle, sono un vero e proprio simbolo della cucina pugliese. Queste piccole ciambelle di pane raffermo, dopo essere state cotte, vengono tagliate a metà e poi infornate nuovamente per ottenere la tipica croccantezza. Sono l’emblema della dieta mediterranea, esaltano la semplicità degli ingredienti e la capacità di conservare il cibo nel tempo, eredità della cultura contadina.

Le Friselle rappresentano uno dei cibi più antichi, diffusi e apprezzati di Puglia, e si possono trovare in tutto il sud Italia con vari nomi. Tutto ciò che serve per prepararle sono farina, acqua, sale e lievito. Nonostante la semplicità degli ingredienti, il risultato è un pane dal sapore unico e dalla consistenza croccante che si sposa perfettamente con una miriade di condimenti.

Le Friselle sono estremamente versatili e si prestano a essere condite con i prodotti più vari: olio d’oliva, pomodori freschi, origano, aglio, capperi, olive nere, peperoncino, e persino tonno o mozzarella. Ogni variazione è una delizia per il palato, capace di offrire sensazioni diverse a ogni morso.

In estate, le Friselle sono il piatto perfetto da portare in spiaggia o per un pic-nic all’aria aperta: facili da trasportare, si conservano a lungo e sono pronte in un attimo. Basta inzupparle leggermente con acqua, condire a piacere, e voilà, avrete un pranzo gustoso e sano pronto da gustare!

Ora, ecco a voi la ricetta tradizionale delle Friselle Pugliesi.

Ricetta Friselle Pugliesi

Porzioni: 6-8
Tempo di preparazione: 3 ore
Tempo di cottura: 30 minuti
Difficoltà: Media

Ingredienti:

  • 500g di Farina
  • 300 ml di Acqua
  • 1 bustina di Lievito di birra secco
  • 1 cucchiaino di Sale
  • 1 cucchiaino di Zucchero

Preparazione:

  1. Sciogliete il lievito e lo zucchero in acqua tiepida.
  2. In una ciotola grande, mettete la farina e create una fontana al centro. Versate lentamente l’acqua con il lievito e lo zucchero.
  3. Aggiungete il sale e iniziate a impastare fino a quando non otterrete un composto omogeneo e compatto. Lavorate l’impasto per circa 10 minuti.
  4. Coprite l’impasto con un panno umido e lasciate lievitare per circa 2 ore in un luogo caldo fino a quando non raddoppia di volume.
  5. Prelevate dall’impasto delle palline grandi quanto una noce e formate delle ciambelle.
  6. Disponetele su una teglia coperta con carta da forno.Infornate in forno preriscaldato a 200°C e cuocete per circa 15-20 minuti, o fino a quando le ciambelle non saranno doratTogliete le ciambelle dal forno e lasciatele raffreddare.
  7. Una volta raffreddate, tagliatele a metà nel senso della larghezza.Infornate nuovamente le metà delle ciambelle, questa volta a 150°C per circa 10-15 minuti, o fino a quando non saranno ben asciutte e croccanti.Lasciate raffreddare le friselle prima di servirle.

Ecco pronte le vostre Friselle! Ricordate, per gustarle al meglio, prima di condire le Friselle, inzuppatele con un po’ d’acqua per ammorbidirle leggermente. Poi conditele con pomodoro, olio d’oliva, sale e origano per la versione più classica. Ma non esitate a sperimentare con i condimenti che preferite!

Valori Nutrizionali (per porzione)

  • Calorie: 110 Kcal
  • Grassi: 1g
    • Saturi: 0.2g
    • Monoinsaturi: 0.5g
    • Polinsaturi: 0.2g
  • Carboidrati: 22g
    • Zuccheri: 1g
  • Proteine: 4g
  • Colesterolo: 0mg
  • Sodio: 180mg
  • Fibre: 2g

Consigli per il vino

Per un abbinamento ideale con le friselle, soprattutto se condite con pomodoro, olio d’oliva, origano e un pizzico di sale, si consiglia un vino bianco fresco e minerale. Un buon Vermentino o un Greco di Tufo potrebbero essere perfetti per bilanciare la sapidità delle friselle e arricchire l’esperienza gustativa. Se preferisci un vino rosato, opta per un Rosé leggero e fruttato.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1 Recensione)